Luigi Presicce

 

L'Artista

Luigi Presicce è nato a Porto Cesareo, Lecce, nel 1976. Vive e lavora tra Porto Cesareo e Firenze. Ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Lecce, scegliendo deliberatamente di non discutere la tesi. Il suo lavoro è stato decisamente influenzato dai suoi studi indipendenti. Nel 2007 ha partecipato al Corso Superiore di Arti Visive (CSAV) presso la Fondazione Antonio Ratti di Como con l'artista americana Joan Jonas. Nel 2008, nell'ambito di Artist in Residence, ha partecipato al workshop in Viafarini a Milano con l'artista americano Kim Jones.
Il lavoro di Luigi Presicce è caratterizzato da una simbologia molto complessa, in cui si uniscono religione, massoneria, iconografia medievale, il tutto con un netto rimando anche alla cultura popolare, che denota un forte legame con la sua terra di origine, il Salento, in Puglia. L'artista realizza performances accumulando informazioni sugli argomenti più disparati che diventano una stratificazione ricca e complessa. Da questo luogo nella memoria scaturiscono, sotto la sollecitazione di un posto, un personaggio o una storia, una serie di immagini che si combinano e riemergono compulsivamente, dando vita a quello che poi sarà un impianto scenico-narrativo fatto di simboli e figure allegoriche digerite nel tempo.
Nel 2008, nell'ambito di Artist in Residence, ha partecipato al workshop in Viafarini a Milano con l'artista americano Kim Jones. A Milano, nel 2008 ha fondato (con Luca Francesconi e Valentina Suma) Brownmagazine e in seguito Brown Project Space, per il quale cura la programmazione. Nel 2011 con Giusy Checola e Salvatore Baldi ha fondato a Lecce "Archiviazioni" (esercizi di indagine e discussione sul sud contemporaneo). Nel 2012 ha preso parte a Artists in Residence al MACRO, Roma. Dal 2010, con Luigi Negro, Emilio Fantin, Giancarlo Norese e Cesare Pietroiusti è coinvolto nel progetto Lu Cafausu, con il quale è stato invitato da AND AND AND a dOCUMENTA13, Kassel.
Tra le recenti mostre personali: Sacroranctum, Oratorio di San Mercurio, Palermo (2018); Nostalgia del futuro, M+ projekt, Berlino (2017), Fine eroica di un'immagine del Quattrocento, MAMbo Museo d'Arte Moderna Bologna (2016), Per incantamento, Otto Gallery, Bologna (2015). Tra le mostre collettive: WunderMoRE, MAXXI Museo delle Arti del XXI secolo, Roma (2018); Sensibile Comune, Le opere vive, Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea, Roma (2017); Oltre Roma, Accademia d'Ungheria, Roma (2016); Ce l'ho / Mi manca, Museo Mandralisca, Cefalù (2015).
Ha realizzato performance presso: Chiesa del Carmine/Officine del Carmine (2018); MAP Museo de Arte Popular (2018); Palazzo Trevisan (2017); Chiesa di Sant'Oronzo, Campi Salentina (2016); Kunsthalle Osnabruck, Germania (2015); Il teatro dei luoghi Fest, Lecce (2014), ARTDATE 2014, Bergamo (2014), CastelloInMovimento, Castello di Fosdinovo, Massa Carrara (2013), Art City Bologna 2013, Bologna (2013), We Folk - Drodesera Festival, Centrale Fies, Dro (2012), Corpus, MADRE, Napoli (2012), Màntica festival, Cesena (2011).
Ha vinto l'Epson Art Prize, Fondazione Antonio Ratti, Como (2007), Premio Talenti Emergenti, CCC Strozzina, Palazzo Strozzi, Firenze (2011), Long Play, MAGA, Gallarate (2012), Icona, ArtVerona, Verona (2014), Level 0, ArtVerona, Verona (2015).

Scarica il CV di Luigi Presicce in PDF

 

Opere

Download artworks check-list

 

Notizie

Firenze
Piazza Carlo Goldoni 2
50123 | Firenze | Italia
T. (+39) 055 661356
gallery@eduardosecci.com
www.eduardosecci.com

 
Facebook Instagram Twitter YouTube Artsy Artnet

Chiuso dal 22 Dicembre 2018 al 6 Gennaio 2019

 

Eduardo Secci Contemporary s.r.l soc. unip.
Cap. Soc. IV 1.000.000,00 €
IT C. F. P.IVA N. ISCR. REG. IMP. FI 06421100485
Sede Legale Piazza Carlo Goldoni 2
50123 | Firenze | Privacy & Cookies