Jota Castro

 

L'Artista

Jota Castro è nato a Lima nel 1965. Vive e lavora a Bruxelles. Castro è un curatore nonché uno degli artisti più interessanti e attivi sulla scena attuale. Lavora indifferentemente con i mezzi della scultura, della fotografia, del video e dell'istallazione, realizzando opere di grande impatto civile, imperniate su tematiche sociali e politiche.
Il suo lavoro si caratterizza anche per l'umorismo, per il sarcasmo politicamente scorretto e per una vasta gamma di riferimenti, che tendono ad evidenziare alcuni meccanismi della società e in particolar modo gli squilibri, le debolezze e gli aspetti negativi che ne fanno parte: Castro riflette su argomenti diversi come i rovinosi mutui negli Stati Uniti, i genocidi, la migrazione dall'Africa, la nostra dipendenza dal petrolio, i rapporti commerciali tra Cina e America, la distruzione della Foresta pluviale amazzonica a causa del consumo occidentale e di altre forme di sfruttamento economico ed ecologico dell'America Latina.
Il lavoro di Castro può essere visto come un'arena per la libertà di parola e il desiderio di speranze alternative radicali.
Il suo lavoro è stato esposto in molte gallerie e musei tra cui: Galleria Umberto di Marino, Castel Sant'Elmo, Napoli (2018); EAT: Ith Festival, Dublino (2018); Carrington Gallery, Gent (2017); Oratorio di San Mercurio, Palermo (2015); al Canal 05, Bruxelles (2014); Galleria Umberto di Marino, Napoli (2013); Galleria Barbara Thumm, Berlino (2012); Galleria Gonzalez y Gonzalez, Santiago del Cile (2010); Galleria Oliva Arauna, Madrid (2009); Playa Redondo, distretto di Miraflores (2008); Museo Kiasma, Helsinki (2006); Galleria Uplands, Melbourne (2005); Galleria Kamel Mennour, Parigi (2004); Galleria Maisonneuve, Parigi (2003).
Jota Castro ha esposto anche in mostre collettive tra cui al Museo d'Arte, Ravenna (2018);
21C Museum, Kansas City (2018); Centro Helga de Alvear Foundation, Caceres (2017); Rennie Collection, Vancouver (2016); KW istituto di arte contemporanea, Berlino (2015); Centro di arte contemporanea Ujazdowski Castle, Varsavia (2014); Phoenix Art Museum, Pheonix (2013); Paço das Artes, Sãn Paolo (2012); Dublin Contemporary, Dublino (2011); MACRO, Museo d'Arte Contemporanea, Roma (2010); 21c Museum, Kentucky (2009); Quadrennial for Contemporary Art, Nicolaj CCAC, Copenhagen (2008); 10° Biennale di Istanbul, Istanbul (2007); 2nd Biannale di Arte Contemporanea di Mosca, Mosca (2007); Centro di Arte Contemporanea, Glasgow (2005); 50th Biennale di Venezia, Venezia (2003).
Ha ricevuto il premio European Festival of Visual Arts in Hospital nel 2009 e il premio Biebbake, Korea (2004).

Scarica il CV di Jota Castro in PDF

 

Opere

Download artworks check-list

 

Mostre

Precipitato formale

Precipitato formale
Piazza Goldoni, 2 - Firenze
20.10.2018 - 21.12.2018

 
 

Firenze
Piazza Carlo Goldoni 2
50123 | Firenze | Italia
T. (+39) 055 661356
gallery@eduardosecci.com
www.eduardosecci.com

 
Facebook Instagram Twitter YouTube Artsy Artnet

Chiuso dal 22 Dicembre 2018 al 6 Gennaio 2019

 

Eduardo Secci Contemporary s.r.l soc. unip.
Cap. Soc. IV 1.000.000,00 €
IT C. F. P.IVA N. ISCR. REG. IMP. FI 06421100485
Sede Legale Piazza Carlo Goldoni 2
50123 | Firenze | Privacy & Cookies