Panoramica

Levi van Veluw è nato a Hoevelaken (Olanda) nel 1985. Attualmente vive e lavora ad Amsterdam. Ha studiato presso l'Artez Institute of Arts di Arnhem. Dopo la laurea del 2007, Levi van Veluw ha realizzato lavori multi-disciplinari che includono installazioni scenografiche, fotografie, video, sculture e disegni.

 

Il lavoro di Levi si concentra sulla percezione della realtà da parte dello spettatore, tramite la creazione di installazioni immersive. L’oggettività dello spazio è messa in dubbio dall’atmosfera esperienziale nei suoi lavori, generata con elementi che rimandano a forme elementari geometriche e archetipi. Van Veluw ha studiato a fondo la relatività della materia, traendo spunto da teorie scientifiche e dal campo della fisica per reinterpretare questi argomenti con media contemporanei. Van Veluw vuole invitare lo spettatore a riflettere sullo sviluppo di una nuova conoscenza stimolata dall’ambiente irreale creato dalle sue installazioni scure e sensoriali.

 

Tra le mostre personali recenti si ricordano: Tenuta Dello Scompiglio, Italia (2019); Domaine de Kerguéhennec, Bignan (2018); La Galerie particuliere, Parigi (2017); Galerie Ronmandos, Amsterdam (2019); Rosenfeld Porcini Gallery, Londra (2016). Ha preso parte a numerose mostre collettive: Museo Kranenburgh, Olanda (2017); Labellisée Normandie Impressonniste, Francia (2016); Museum De Fundatie, Olanda (2016); Maddox Arts, Londra (2015). I lavori di van Veluw sono stati ampiamente esposti in numerose fiere, tra cui: Zona Maco (2018), The Armory Show, New York (2017), Art Brussels (2016), Chicago Art Fair (2016), Volta Basel (2012), e il Barcelona Loop Fair Barcelona (2014). Le opere di van Veluw sono state esibite internazionalmente in musei e gallerie, e sono entrate a fare parte di collezioni sia pubbliche che private. Tra cui la Borisan Collection, la Caldic Collection, la Ekard Collection and Kpmg.

Opere
Mostre
Novità
Art Fairs
Documents
Store