Titina Maselli: Titina Maselli

Panoramica

La Galleria Eduardo Secci è lieta d’inaugurare sabato 8 maggio (ore 16.00) un’ampia retrospettiva di Titina Maselli (1924-2005), tra le figure più rappresentative della scena artistica italiana. La rassegna, a cura di Alberto Fiz, apre un programma espositivo che la galleria dedica per la prima volta alla rivisitazione storica e critica del XX secolo. Inoltre, inaugura in coincidenza con il progetto “Étoile. Titina Maselli, Salvatore Ferragamo e il mito di Greta Garbo” presentato dal Museo del Novecento di Firenze.

La rassegna analizza il percorso artistico della celebre artista sin dalle prime realizzazioni degli anni Quaranta per giungere ai lavori più recenti all’inizio del Duemila. Lo fa attraverso una selezione di 14 opere che sintetizzano l’ampia ricerca di Titina Maselli, una personalità€ unica nel panorama italiano, che ha saputo esplorare in autonomia gli archetipi della modernità€. Come sottolinea Alberto Fiz, “pur partendo dalla lezione delle avanguardie storiche, in particolare dal futurismo, la modernità dell’artista romana sta nella sua capacità d’indagare il flusso dinamico che attraversa le cose creando un campo energetico in perenne trasformazione”.  

Opere
Foto esposizione
Video